Editoriali

Up-To-Date: Il Distacco dell’Epitelio Pigmentato Retinico (DEP)

Up-To-Date: Il Distacco dell’Epitelio Pigmentato Retinico (DEP)
Il distacco dell’epitelio pigmentato retinico costituisce una entita’ clinica la cui prognosi e’ molto variabile a seconda della presenza o meno di essudazioni neovascolari, polipoidali, fino ad arrivare alla rottura dell’epitelio pigmentato retinic

Ugo Introini, MD – Milano

Il distacco dell’epitelio pigmentato retinico (DEP) è uno dei quadri caratteristici della degenerazione maculare legata all’età (DMLE). 
Il DEP sieroso viene definito come un sollevamento cupoliforme dell’epitelio pigmentato retinico, a forma rotonda od ovalare, a margini netti.
Il DEP sieroso, nella maggior parte dei casi, è associato alla presenza di neovasi e viene perciò chiamato DEP vascolarizzato. 
La presenza di questo tipo di lesione peggiora la prognosi della malattia. L’evoluzione naturale porta infatti alla formazione di ampie cicatrici disciformi con acuità visive residue estremamente basse. 
Ma soprattutto sono la scarsa risposta ai trattamenti e l’elevata percentuale di complicanze che si accompagnano alla cura del DEP vascolarizzato che rendono particolarmente difficoltosa la terapia di queste lesioni. 
A tutt’oggi non esistono infatti indicazioni terapeutiche precise: la presenza di un DEP vascolarizzato è sempre stata considerata un criterio di esclusione da tutti i principali trials multicentrici, e di conseguenza i dati sul trattamento a nostra disposizione derivano da dati pubblicati riguardanti serie limitate di pazienti, spesso retrospettive e senza gruppo di controllo. 

Scarica il modulo