Registrazione al Tribunale di Milano n. 273 del 14 aprile 2006

Didascalie

Atrofia Geografica Epitelio – Caso1

L’atrofia dell’epitelio pigmentato retinico è spesso la conseguenza della degenerazione maculare legata all’età. La progressiva atrofia dell’epitelio pigmentato retinico porta ad una atrofia dei fotorecettori retinici. Clinicamente si apprezza una area ovale nella quale si intravedono i dettagli della coroide sottostante (Fig. 1).

Corioretinopatia Sierosa Centrale – Caso2

Paziente Maschio di 41 anni con recente calo del visus. L’esame oftalmoscopico (Fig.1) e fluorangiografico (Fig. 2 e 3) mostrano la presenza di sollevamento sieroso del neuroepitelio e un difetto dell’epitelio pigmentato retinico (Fig. 2) intorno al quale si assiste ad una diffusione del colorante nelle fasi tardive dell’esame (Fig. 3).


Corioretinopatia Sierosa Centrale – Caso4

Paziente maschio di 30 anni con calo visivo in OS. La fotografia a colori (Fig. 1) mostra un sollevamento sieroso del neuroepitelio interessante tutta la regione maculare. La fluorangiografia nei vari tempi angiografici rivela la presenza del classico segno di iperfluorescenza a “pennacchio”

Ipertrofia Congenita Epitelio Pigmentato Retinico – Caso1

Quadri clinici e angiografici di drusen molli. Le drusen molli costituiscono un importante fattore di rischio per la neovascolarizzazione coroideale e per questo motivo è consigliabile assumere in modo continuativo integratori alimentari a base di vitamine, zinco, astaxantina e luteina.


Emorragia da ipotono – Caso1

Bambina di 10 anni affetta da glaucoma congenito. Le foto si riferiscono al quadro oftalmoscopico tre giorni dopo un intervento chirurgico fistolizzante. Dall’esame si vedeno numerose emorragie preretiniche, una delle quali è situata in corrispondeza della macula con conseguente riduzione della funzione visiva. Le emorragie si sono risolte nel giro di 15 giorni.

Fori Maculari Lamellari – Caso1

Sulla base delle evidenze scientifiche ottenute utilizzando lo stratus OCT 3 e l’UHR-OCT (ultra high resolution-OCT), è stato possibile definire le caratteristiche tomografiche dei fori lamellari maculari al fine di poter eseguire una corretta diagnosi (vedi lavoro di riferimento).


Ipertrofia Congenita Epitelio Pigmentato Retinico – Caso1

L’ipertrofia congenita dell’epitelio pigmentato retinico (ICEPR) può essere solitaria o multifocale. La ICEPR solitaria è una lesione che si presume essere congenita e che clinicamente appare come una placca piatta, ben delimitata, di colore solitamente nero anche se esistono forme depigmentate. Spesso presenta delle lacune di depigmentazione e può essere circondato da un alone di depigmentazione.