Archivio Casi Risolti

Neovascolarizzazione coroideale in parte fibrotica subfoveale

massimonicolo

Neovascolarizzazione coroideale in parte fibrotica subfoveale
Febbraio 2007 – Caso del Mese

Maschio di 50 anni di nazionalità Equadoriana sempre stato bene si rivolge al pronto soccorso per calo del visus in OS da circa 1 settimana.
OD: 10/10/nat.
OS: 2/10 con ricerca
Pressione OO: 14 mmHg
Segmento anteriore nei limiti della norma.

L’esame del segmento posteriore mostra in OS una neovascolarizzazione coroideale in parte fibrotica subfoveale. In OD la regione maculare è indenne ma intorno alla papilla sono presenti multiple chiazzatte color giallo, iperfluorescenti alla fluoresceina e ipofluorescenti al verde indocianina.

Quali ipotesi diagnostiche? – Quali ulteriori esami faresti fare?


SOLUZIONE
Si tratta di un paziente di 50 anni originario della america latina in apparente buona salute che presenta una neovascoalrizzazione coroideale in parte fibrotica in OS in assenza di lesioni tipiche della degenerazione maculare legata all’età.
L’esame del segmento anteriore non mostra nulla di rilevante. Mentre appaiono interessanti le lesioni puntiformi presenti intorno alla papilla e in regione maculare di OD. In particolare il fatto che le lesioni peripapillari fossero iperfluorescenti alla fluorangiografia e ipofluorescenti all’angiografia con verde indocianina ci ha spinto a sospettare una possibile natura infiammatoria. In effetti gli esami del sangue hanno rivelato che il paziente è positivo per l’antigene l’HLA-B27, presentava un aumento degli indici infiammatori e anche un iniziale processo degenerativo a livello della articolazione sacroiliaca. Vi allego una review (Huhtinen et al BJO 2000) un po’ datata ma comunque interessante sulla associazione tra HLA-B27 e patologie infiammattorie oculari comprese le uveiti posteriori come le White Dot Syndrome (MFC, AMPPE….) che a mio parere dovrebbe riguardare questo caso.