Una voce autorevole in Oftalmologia

Esperienza e condivisione sono alla base della conoscenza

OcchioallaRetina è la Rivista Scientifica riservata al medico Oculista dedicata al trattamento delle malattie degenerative e vascolari della retina ed un sistema di aggregazione professionale via web.

Board Scientifico

Occhio alla Retina nasce dall’esigenza di creare un ecosistema digitale autorevole e attendibile, composto e alimentato da un network attivo di oftalmologi.
Scopri il nostro Board »

Il futuro della professione

Una nuova concezione di Media a sostegno del progresso culturale per tutto ciò che riguarda la salute della vista. Un luogo di informazione e confronto tra le diverse figure professionali che ruotano intorno al paziente.

Board Scientifico I nostri specialisti della Retina

Massimo Nicolò

Genova

Chiara Eandi

Torino

Giuseppe Querques

Milano

Francesco Viola

Milano

Stela Vujosevic

Milano

Mariacristina Parravano

Roma

Possibili collaborazioni

Partnership Editoriali

Aggiornamento & ECM

Contenuti scientifici multimediali curati dal nostro board per un aggiornamento continuo in Oftalmologia

Engagement dell'Oculista

Opportunità di comunicare con oltre 5.700 specialisti in Oftalmologia registrati ai nostri servizi

Progetti Disease

Contenuti autorevoli, diretti ed attendibili con particolare riferimento alle patologie retiniche.

Guarda le ultime interviste agli esperti

Ultimi articoli in primo piano

Salute della vista: approfondimenti per pazienti

Chirurgia vitreoretinica con sistema a 25 gauge

ho il piacere questo mese di allegarvi il lavoro di un gruppo italiano di chirurghi vitreoretinici, capeggiati da Fabio Patelli.
Il lavoro è uscito sul numero di Luglio della rivista Retina e riguarda la chirurgia vitreoretinica con sistema a 25 gauge.
Gli autori mostrano i risultati su una casistica di più di cento pazienti, affetti dalle più comuni patologie dell’interfaccia vitreoretinica e vascolari della retina.

Diabete e chirurgia della cataratta

Le conclusioni del lavoro del gruppo di Neil Bressler che uscirà prossimamente su Ophthalmology, sono chiare. La chirurgia della cataratta può indurre un aumento dell’edema maculare in pazienti affetti da retinopatia diabetica non proliferante e portare ad un limitato recupero visivo a 3 mesi. Ancora una volta è l’OCT l’esame che ha consentito di arrivare a queste conclusioni.

OCT, un esame diventato insostituibile

L’avvento dell’OCT in questi ultimi anni ha rivoluzionato il modo in cui gli oculisti affrontano le malattie della macula. Se fino a pochi anni fa si parlava di trattamento eseguito sotto la guida angiografica, in particolare del verde indocianina, oggi per la prima volta si parla di decisione terapeutica guidata dall’OCT.

Distacco di retina

Il rischio cumulativo di sviluppare un distacco di retina dopo intervento di estrazione della cataratta aumenta con gli anni e non dipende dal tipo di intervento (FACO o ECCE). A 20 anni la probabilità cumulativa di sviluppare un distacco di retina è pari all’1,79%.

© OCCHIO ALLA RETINA - UPVALUE SRL | C.F. P. IVA E ISCR. REG. IMPRESE MILANO N. 04587830961 - PRIVACY